Borsa: Milano debole (-0,1%), bene le banche, non Mps

Minimo storico rendimento Btp. Giù Stellantis

(ANSA) – MILANO, 10 FEB – Sotto tono Piazza Affari nella seduta di metà settimana (-0,15%), in linea con le altre principali Borse europee, dove si è collocata tra le migliori di giornata, in attesa di novità dal premier incaricato, Mario Draghi, impegnato nel confronto sulle parti sociali, prima di sciogliere la riserva sull’eventuale formazione di un nuovo governo per l’Italia. Lo spread Btp Bund intanto ha chiuso in calo a 94,1 punti, col rendimento del decennale italiano allo 0,50%, dopo avere toccato in giornata un nuovo minimo storico allo 0,48%. A farla da padrone a Milano sono state le banche, tra cui le banche d’affari hanno migliorato il loro giudizio grazie ai conti della vigilia, migliori delle attese, con i guadagni di Mediobanca (+3%) il giorno dopo i conti, Fineco (+2,6%), Unicredit (+0,8%) alla vigilia dei conti e che a mercati chiusi ha comunicato la decisione di chiudere già dall’indomani il rapporto con Jean Pierre Mustier, individuato il successore nel ruolo di ad in Andrea Orcel. In rosso Intesa (-0,3%), Banca Generali (-1,5%) e soprattutto Mps (-5,8%) coi conti. Tra gli assicurativi guadagni per Unipol (+2,5%). In negativo Stm (-2,6%), tra le auto Stellantis (-1,9%), nell’industria Interpump (-1,3%) e Nexi (-1,2%) alla vigilia dei conti. Fuori dal listino principale corsa di Bialetti (+16,1%) e sprint di Fincantieri (+9,6%), con le speranze di una ripresa delle crociere, a detta di alcuni analisti. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.