Borsa: Milano in timido rialzo (+0,3%), spread sotto 91 punti

Resta attesa su Draghi

(ANSA) – MILANO, 12 FEB – La Borsa di Milano prende coraggio nel finale di seduta con il Ftse Mib che si assesta ad un timido +0,3% (23.379 punti) nell’attesa che il premier incaricato, Mario Draghi sciolga la riserva e salga al Quirinale. Lo spread tra Btp e Bund è sotto i 91 punti (90,8) con il rendimento del decennale che risale a 0,432%. Lo slancio arriva sempre da Nexi (+2,05%) all’indomani dei conti e del via libera alla fusione con Sia, Ben comprate A2A (+2,69%) e Amplifon (+2,6%). Tra i titoli in acquisto anche Fineco (+2%), Saipem (+1,7%), Cnh (+1,29%), St (+1,32%) e, fuori dal paniere principale, Mediaset (+1%). Deboli i bancari con Creval (-0,99% a 12 euro), Mediobanca (-0,76%) e Unicredit (-0,81%) in attesa del nuovo Ceo, Andrea Orcel ad aprile e, quindi, di una strategia definita dopo l’uscita di Mustier. Cala anche Unipol (-0,54%) nel giorno dei conti. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.