Borsa: Milano migliora (-0,05%) ma è debole, giù petroliferi

Banche in ordine sparso

(ANSA) – MILANO, 07 GEN – Migliora Piazza Affari (-0,05%), ma resta debole, dopo che in mattinata la Bce ha sottolineato come il deficit dell’Italia sarà tra i più alti dell’Eurozona nel 2021. Male i farmaceutici, soprattutto Recordati (-1,3%), ma anche Diasorin (-0,06%). Giù Moncler (-1,2%), la paytech delle banche Nexi (-1,1%). Tra le banche, con lo spread in calo a 109, bene soprattutto Bper (+3,2%) e Banco Bpm (+1,4%), da cui i mercati si attendono un’alleanza, non Mps (-0,7%) e Unicredit (-0,6%). In positivo Cnh (+0,5%) mentre i sindacati hanno chiesto un incontro urgente sul futuro di Iveco dopo la conferma delle trattative con Faw Jieifang per cedere autobus e camion, oltre a una quota di Fpt. Col greggio in rialzo (Wti +0,4% a 50,8 dollari al barile), non guadagnano i petroliferi e meno di tutti Eni (-1%). Tra le auto patisce Ferrari (-0,9%), tagliata a neutral da Citi, bene Fca (+2%) mentre si avvia Stellantis. Fuori dal listino principale volano Uniero (+8,7%), Safilo (+8,2%) e Landi Renzo (+8%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.