Borsa: Milano migliora (+0,7%), bene Mediobanca e Leonardo

Spread a quota 145

(ANSA) – MILANO, 25 AGO – Piazza Affari allunga il passo (Ftse Mib +0,7%) a fine mattinata, spinta da Mediobanca (+2,11%), in vista dell’imminente via libera della Bce alla richiesta di Delfin di salire fino al 20%. L’ipotesi di una prima serie di acquisti dall’attuale 9,89% al 14%, mai smentita dagli interessati, è quella che ha spinto il titolo nelle ultime due settimane in Piazza Affari. Acquisti anche su Leonardo (+2,16%), con gli analisti di Deloitte che ritengono necessario un "sostegno attivo da parte dello Stato" al settore aerospaziale. Bene anche Bper (+1,88%) su ipotesi di aggregazioni tra istituti, più tiepida Banco Bpm (+0,8%), con lo spread a quota 145,5 punti. Segno positivo anche per Moncler (+1,76%), Unicredit (+1,4%) e Recordati (+1,35%), che ha ottenuto una nuova licenza negli Usa per un collirio.Tiepide Fca (+0,76%) e Intesa (+0,56%), impegnata quest’ultima nell’Opa residuale su Ubi fino al prossimo 11 settembre. Pochi i segni meno, limitati a Interpump (-0,67%), Exor (-0,31%) e Mediolanum (-0,23%). Fiacca Eni (-0,06%), debole la Roma (-1%), che resta comunque ben al di sopra del prezzo dell’Opa di Friedkin (34,75 contro 11,65 centesimi). Gira in positivo Saipem (+0,57%), che ha siglato un protocollo d’intesa su un campo eolico al largo di Ravenna. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.