Borsa: Milano pesante con Unicredit e Stm. Svetta Pirelli

Vendite generalizzate sul listino. Tiene Mediaset

(ANSA) – MILANO, 08 SET – Seduta difficile sui listini. Milano non fa eccezione e guida i cali (-1,81%) in Europa che si estendono anche a Wall Street alla ripresa degli scambi dopo il lunedì di festività. Le nuove vendite sui tecnologici, che si allentano solo in parte prima della chiusura delle Borse del Vecchio Continente, e la debolezza del petrolio mentre si rafforzano i Treasuries americani insieme al dollaro, danno uno scossone a indici di per sè già volatili. Piazza Affari segna il peggior ribasso a partire da Unicredit (-3,72%), seguita da Tenaris (-3,44%) e Stm (-3,27%). Pochi titoli vengono risparmiati: è il caso di Pirelli che fa un balzo del 3,7% a 3,81 euro grazie al ‘buy’ di Citi che ha fissato un prezzo obiettivo a 4,6 euro. Tiene Fca (-0,25%) e fa ancora meglio Cnh (+1,23%), sulla scia dell’acquisto da parte di General Motors di una quota in Nikola, produttore di camion elettrici, mentre a New York Tesla è precipita. Resta l’interesse su Mediaset (+0,44%) nel giorno del Cda sulla semestrale col permanere delle domande, e delle scommesse, sul futuro assetto del gruppo che dipende non poco dal socio Vivendi. Debole intanto Tim (-2,25%) per quanto in Brasile Oi abbia accettato l’offerta presentata insieme agli altri operatori attivi nel paese, Telefonica e Claro. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.