Borsa: Milano piatta (-0,08%), su petroliferi, vola Atlantia

Banche in ordine sparso

(ANSA) – MILANO, 19 OTT – Esordio di settimana piatto (-0,08%) per la Borsa di Milano, in un clima generale d’incertezza sul Covid 19, con lo spread a sfiorare 135 punti, e con l’Europa intenta a discutere su Recovery Fund e Brexit, mentre negli Usa la Corte suprema ha rimandato a dopo le presidenziali le questioni sulle politiche migratorie di Donald Trump. Non reagisce l’oro (-0,3%) a 1.908 dollari l’oncia. A Piazza Affari sprint di Atlantia (+4,6%) e bene i petroliferi, da Saipem (+2,7%9 a Tenaris (+2,1%) e Eni (+0,3%), col greggio in rialzo (wti +0,6%) a 41,13 dollari al barile). In forma Banca Generali (+2,4%) e Exor (+1,8%), debole Fca (-0,3%). Male Prysmian (-2,3%) e Nexi (-1,9%). Tra le banche su Unicredit (+0,4%) e Intesa (+0,2%), non Bper (-1,3%) nell’ultimo giorno utile per negoziare i diritti (+1,8%) e Banco Bpm (-2,1%), mentre sulle speculazioni di un M&A con Credit Agricole sale Anima Holding (+6,27). In calo Mediobanca (-0,8%) nel record date, ultimo giorno per acquistare azioni che votino nell’assemblea del 28 ottobre. Bene Tim (+0,9%), meno Enel (-0,7%) nell’attesa che venda prima di fine anno la quota di Open Fiber. Vola Tiscali (+8,7%) fuori dal listino principale. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.