Borsa: Milano piatta. Corre l’Enel, ko Nexi, Roma e Mps

In luce Ferrari

(ANSA) – MILANO, 07 OTT – Seduta senza gloria per Piazza Affari, che chiude gli scambi una l’indice Ftse Mib sostanzialmente invariato (+0,02%) in una giornata incolore anche per le altre Borse europee. Il listino milanese è rimasto a galla grazie alla corsa di Enel (+3,1%), sostenuto da un report di Credit Suisse che sottolinea le potenzialità del gruppo nel campo delle rinnovabili, e di Ferrari (+2,8%), un passo avanti a Buzzi (+1,4%) e Diasorin (+1,4%). Hanno invece sofferto Nexi (-5,7%), penalizzata dal collocamento di una quota del 13,4% da parte dei fondi azionisti, Bper (-4,2%), che continua a scontare l’aumento di capitale in corso, Eni (-3,2%), che ha sofferto il calo del petrolio, e Tim (-2,5%), su cui S&P ieri ha tagliato l’outlook a negativo. Male anche Mediobanca (-2,4%), in una seduta grigia per il comparto bancario, Mediolanum (-2,3%), Unipol (-2,1%) e Fineco (-2%). Fuori dal listino principale tracolla l’As Roma (-20%) diretta verso il prezzo dell’opa di Friedkin. Male anche Mps (-4,2%) mentre brillano Aedes (+10%) e Rcs (+5%) (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.