Borsa: Milano regina d’Europa (+3,19%), bene Ferrari e Pirelli

In luce anche Leonardo

(ANSA) – MILANO, NOV 3 – E’ tutto industriale il successo di Piazza Affari sulle altre borse europee nel giorno del balzo di Wall Street, in attesa dell’esito del voto Usa per eleggere il nuovo presidente. L’indice Ftse Mib (+3,19% a 18.986 punti) ha sfiorato i 19mila punti che non toccava dallo scorso 23 ottobre, tra scambi in forte rialzo per quasi 2,2 miliardi di euro di controvalore, 500 milioni in più rispetto alla vigilia. Il listino è stato sostenuto da Ferrari (+7,06%), che ha diffuso i conti trimestrali e alzato le stime per fine esercizio. In luce anche Pirelli (+6%), Leonardo (+5,49%) e Cnh (+4,84%), che ha sottoscritto un accordo con Snam (+1,81%) sull’uso del gas naturale per alimentare veicoli industriali e commerciali. Più lenta Fca (+1,72%). Lo spread in calo a quota 135 punti ha favorito i bancari. In testa Unicredit (+3,91%), a due giorni dai conti trimestrali, che presenta domani Intesa (+3,93%). Prese di beneficio su Mps (-2,41%), dopo il rally della vigilia (+8%), positiva invece Banco Bpm (+1,86%). Attesi domani i conti di Bper (+2,56%) e Tenaris (+2,36%). Su quest’ultima ha giovato anche il rimbalzo del greggio (Wti +2,8%), favorevole anche per Saipem (+3,61%) ed Eni (+2,39%). Rimbalzo di Nexi (+5,14%), dopo lo scivolone della vigilia in concomitanza dell’annuncio dell’esclusiva per rilevare la danese Nets. Un solo segno meno sul paniere principale, toccato a Prysmian (-0,79%), mentre tra i titoli a minor capitalizzazione si segnalano i passi indietro di Cattolica (-2,66%), As Roma (-2,45%) e Astaldi (-2,12%). Bene (+6,46%) e De Longhi (+5,89%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.