Borsa: Milano tiene con Banco Bpm e Nexi, scivola Atlantia

Forte anche Mediobanca su attesa crescita Del Vecchio

(ANSA) – MILANO, 10 SET – Giornata in tenuta per Piazza Affari che è stata di qualche frazione la migliore Borsa in Europa: con Londra che ha chiuso in calo dello 0,1%, Francoforte dello 0,2 e Parigi dello 0,3%, l’indice Ftse Mib ha segnato il leggero rialzo dello 0,25% a 19.820 punti, mentre l’Ftse All share ha registrato un aumento dello 0,18% a quota 21.664. La Borsa di Milano è stata sostenuta soprattutto dal settore del credito, con Banco Bpm cresciuta del 7,2% finale a 1,51 euro anche sulle ipotesi che il movimento di acquisizioni e fusioni in Europa – soprattutto meridionale – sia appena iniziato. Molto bene Nexi salita del 6,8% sulle ipotesi di un’accelerazione nell’idea di fusione con Sia, che avrebbe trovato un accordo per prolungare un cruciale contratto con Unicredit (+1,2%). Acquisti anche su Mediobanca (+4,1% a quota 7,39) con il mercato che si aspetta che Del Vecchio superi la soglia del 10% dopo il via libera della Bce. In rialzo del 2,5% Bper e del 2,4% Mps, piatta (+0,08%) Generali. Bene Fca in aumento del 3,5% con le rassicurazioni dell’a.d. Manley per la fusione con Psa, sulla parità Eni e Tim, in calo dello 0,9% Mediaset per la quale si guarda sempre a possibili accordi con Vivendi, in ribasso dell’1,6% Exor e dell’1,7% A2A. Pesante con vendite nel finale di seduta Atlantia, scesa del 2,6% a quota 14,5. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.