Botte alla compagna: arrestato 51enne

Como, ospedale Sant'Anna, pronto soccorso

In cella un uomo di Montano Lucino

Nei precedenti accessi al pronto soccorso, aveva detto di essere stata vittima di cadute accidentali ed altri incidenti. Ma quando i medici si sono trovati di fronte alla stessa donna con la faccia livida e 25 giorni di prognosi a referto, non le hanno più creduto segnalando l’accaduto ai carabinieri di Lurate Caccivio. L’indagine – coordinata dal pubblico ministero Giuseppe Rose – ha poi portato a una ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del compagno della donna, un 51enne di Montano Lucino. L’accusa è quella di maltrattamenti in famiglia ai danni della compagna e anche della figlia convivente di oltre vent’anni. L’accesso al pronto soccorso che ha fatto scattare la denuncia è del 27 luglio. Tra le contestazioni ci sono però anche i fatti pregressi, racchiusi in un periodo che abbraccia due anni, il 2018 e il 2019. L’arrestato nelle prossime ore verrà sentito dal giudice delle indagini preliminari di Como che ha firmato l’ordinanza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.