Braccio di ferro sulla visita per l’abilitazione al porto d’armi. In aula finisce il medico

altIn tribunale.  Processo rinviato a febbraio
(m.pv.) In aula per una controversia nata dalla visita medica per ottenere la licenza per il porto d’armi. Si è aperta ieri mattina, al palazzo di giustizia di Como, l’udienza che vede come imputato un medico della Questura lariana.

Il processo è stato subito rinviato al prossimo 4 febbraio, quando verranno ascoltati i testi dell’accusa. Le posizioni delle parti – ovvero il medico e la guardia giurata che l’ha denunciato – sono all’opposto.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.