Briantea-Santo Stefano nella semifinale dei playoff tricolori

alt Basket paralimpico Terminata la regular season

L’ultima giornata della regular season di serie A basket in carrozzina non ha di fatto portato grandi scossoni alla classifica che si era consolidata negli ultimi mesi.
L’Unipol Briantea 84 ha vinto nella sfida di Gradisca d’Isonzo, imponendosi con il punteggio di 51-72.
Per i brianzoli, che hanno chiuso al secondo posto, si prospetta lo stesso copione del 2013, con il Santo Stefano a fare da barriera in semifinale alla sete di riconferma dell’Unipol, che un anno fa conquistò lo

scudetto.
Tra l’altro, sempre i marchigiani saranno gli avversari nella final four di Coppa Italia, in programma alla fine di questo mese a Seveso.
Quella di Gradisca è stata una sfida senza particolari problemi per la formazione comasca con il primo quarto che è terminato 9-25 per gli ospiti, che quindi hanno ipotecato fin da subito il match.
«Abbiamo fatto giocare tutti, è stata davvero una buona preparazione per la coppa europea – ha commentato coach Malik Abes – Siamo andati subito forti fin dall’inizio, abbiamo mostrato un bel gioco, sono contento. Da questo momento in poi ci aspettano solo finali, non sarà più possibile fare esperimenti».
E il primo appuntamento è a carattere europeo: mercoledì la Unipol partirà alla volta di Toulouse, in Francia, dove dal 6 al 9 marzo sono ospitati i preliminari di Eurolega 1, Gruppo C.
Gli avversari dei campioni d’Italia, che hanno come unico obiettivo la conquista della finale di Champions Cup (passano le prime due di ciascuno dei tre gironi), sono il Santa Lucia Roma, i padroni di casa di Tolosa, il Bsr Ace Gran Canaria e gli israeliani di Tel Aviv.

Nella foto:
Archiviata la regular season del campionato tricolore di basket paralimpico ora la Briantea-Unipol è attesa da una serie di finali. Prima darà l’assalto alla qualificazione alla Champions League 2014, primario obiettivo di quest’anno. Poi i canturini si concentreranno su Coppa Italia e scudetto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.