Briantea84 e Libertas Cantù, carattere e soddisfazioni

Filippo Carossino_UnipolSai Briantea84 Cantù 2021

A fronte di una Pallacanestro Cantù che in questa fase sta regalando delusioni ai suoi sostenitori, nell’ultimo fine settimana sono arrivati segnali decisamente importanti dalle altre due formazioni di rilievo della “Città del mobile”, la Briantea84 di basket in carrozzina e la Libertas di pallavolo.
La Briantea lo scorso fine settimana ha esordito nel suo torneo. La UnipolSai Cantù ha vinto 79-37 a Reggio Calabria contro la locale formazione.
Un buon inizio per una compagine che punta decisa al vertice della classifica e che questa rosa ha già vinto l’unico torneo assegnato nel 2020, la Coppa Italia.
«Un plauso ai miei ragazzi – ha commentato alla fine del match Daniele Riva, tecnico della Briantea – Siamo riusciti a girare tutti i giocatori a disposizione. I giovani hanno toccato il campo senza sfigurare e sono molto soddisfatto del lavoro generale. Il gruppo è unito, abbiamo fatto la nostra partita con grandi margini di miglioramento. Avanti così».
Dopo una serie di risultati deludenti, ha rialzato la testa anche la Libertas, che milita nel campionato di serie A2 di pallavolo maschile. Sul parquet di Casnate è infatti giunto il successo (3-1 il finale) contro il Lagonegro. Una affermazione che ha dato morale e punti in classifica alla vigilia della parte finale del torneo.
«Ora c’è una settimana di pausa prima del rush conclusivo – spiega Matteo Battocchio, allenatore della formazione brianzola – Ho apprezzato qualità di gioco, la cattiveria e il furore agonistico, che sono venuti fuori dopo 10 giorni in cui siamo riusciti ad allenarci in una certa maniera».
«Sono convinto che queste due settimane prima della prossima partita ci permetteranno di preparare al meglio tutta l’ultima parte della stagione con un po’ di morale in più – ha concluso – Come ho detto ai ragazzi, abbiamo una serie di punti di forza su cui dobbiamo puntare e nell’incontro contro il Lagonegro l’abbiamo dimostrato».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.