Brianza romantica nella mostra di Bosisio Parini

Bosisio Parini, Foschia pomeridiana, dipinto di Paolo Demaria Guaitamacchi

Rimane aperta fino a oggi dalle 16 alle 19 con ingresso libero la mostra di Paolo Demaria Guaitamacchi nel palazzo municipale di Bosisio Parini. L’artista rivela nuovi esiti di un’interrotta ricerca che dalle atmosfere lariane e brianzole si allarga ad orizzonti europei ed extraeuropei.
Luce e colore sapientemente indagati nel loro effetti impressionistici e poetici contraddistinguono molti soggetti, come i prati fioriti di bianco nel verde dominante di Primavera nei campi o una Piazza della Scala iridescente ritratta di sera sotto la pioggia.
Tra i paesaggi della Brianza dal toccante linguaggio evocativo figurano una bella veduta di Bosisio Parini nella foschia pomeridiana, in cui il borgo affiora raccolto e solare sopra il placido lago e i canneti, e uno scorcio dai tetti dello stesso paese, con i mossi volumi delle case e dei giardini soffusi di delicata luminosità.
La Provenza degli ocra, dei verdi, dei gialli e dei lavanda si affianca ai recenti paesaggi che ritraggono le terre maestose e solitarie dell’Arizona e alle distese accidentate di rocce e ghiacciai dei paesaggi alpini, sovrastati da cieli cupi ed intensi. In un paesaggio invernale affascina la Valmasino con le sue sfaccettature granitiche trasfigurate dagli spessori delle falde nervose.
Cumulonembi grandiosi e quasi metafisici sovrastano le sottili distese dei paesaggi dei colli senesi, mentre le vedute di Venezia stagliano i tocchi di colore dei palazzi sopra acque luminose e delicati cieli azzurri.
Riserva piacevoli sensazioni in questa mostra la ricerca dell’artista intorno alla natura morta, con composizioni di frutta e ortaggi dalla rigogliosa vitalità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.