Brindisi in cella per il ladro della sera di Capodanno

A Mozzate fermato mentre tenta di rubare un furgone
Era nel pieno del cenone di Capodanno, quando intorno alle 22 ha sentito provenire dall’esterno della casa la sirena dell’allarme del suo furgone.
Un uomo di Mozzate ha così guardato fuori dalla finestra, sorprendendo un ladro già all’interno dell’abitacolo del mezzo che era stato lasciato davanti a casa, e intento a tentare di avviare il motore. Il proprietario del veicolo non si è rassegnato ed è sceso in strada per fermare il malvivente, venendo tuttavia spintonato e finendo a terra

.
Il ladro è così riuscito a far perdere le proprie tracce allontanandosi indisturbato. Fuga che tuttavia è durata solo per poco in quanto l’arrivo di una pattuglia dei carabinieri della stazione di Turate l’ha rintracciato e identificato: si tratta di un 35enne italiano residente in provincia di Varese.
Il malvivente è quindi stato arrestato e la sua posizione è stata segnalata al sostituto procuratore di turno a Como, il pm Mariano Fadda.
Il fatto, come detto, è andato in scena a Mozzate alle 22 dell’ultimo dell’anno. Per il ladro, dunque, il brindisi di Capodanno è stato in una cella.

M.Pv.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.