Bruni all’attacco dei seguaci di Rinaldin

Politica – Il primo cittadino dice di voler concludere il mandato. Poi vorrebbe impegnarsi in Regione
Il sindaco definisce “ambiguo” il comportamento dei consiglieri liberal
Nuove dure critiche del sindaco di Como, Stefano Bruni, alla lentezza dei lavori del consiglio comunale. Alla vigilia di due mesi che considera decisivi per l’amministrazione del capoluogo, il primo cittadino accusa i consiglieri del Pdl in quota a Gianluca Rinaldin di comportarsi «in modo ambiguo», ostacolando il rapido procedere delle sedute. Bruni ribadisce di voler concludere il secondo mandato da sindaco e, per il futuro, a precisa domanda, tra il Parlamento e la Regione dice di preferire l’impegno nella seconda. Leggi l’articolo…
Andrea Bambace in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.