Bruno Biffi al museo di Scaria
Arte, Cultura e spettacoli

Bruno Biffi al museo di Scaria

La stagione estiva al Museo d’Arte Sacra di Scaria vede aprirsi un’interessante mostra (22 luglio –26 agosto) dell’incisore lecchese Bruno Biffi   dedicata ai “quattro elementi” e curata dalla storica dell’arte Tiziana Rota.

Biffi propone un percorso tematico a lui caro, che, come di consueto, affronta con la particolarissima tecnica dell’ossidazione, da lui messa a punto utilizzando lastre (anche di grande formato) di ferro, alluminio e zinco. Su questi supporti stende il liquido ossidante con un pennello, provocando e guidando il processo di ossidazione, sull’onda dell’emozione e dell’idea. In pochi giorni la “pozione” fa il suo corso e l’ossidazione fiorisce sulla lastra. Poi,con gesti rapidi e immediati, ma sapientemente calibrati, ottiene una scala di grigi abbassando il nero con il brunitoio o raschiando “l’infiorescenza” dove occorre.  Subito procede con una serie di prove, alternando interventi sulla lastra e nella stampa, in successione rapida e con una tiratura molto limitata, prima che la traccia scompaia e resti sulla lastra solo una pallida ombra.  La grande esperienza tecnica coniugata alla sua professionalità di stampatore gli permette, senza intermediari e in tempi rapidi, di dominare un processo inedito tecnico e creativo di “scrittura”.

Il Museo di Scaria, polo di richiamo culturale aperto ai nuovi linguaggi dell’arte, omaggia il percorso tecnico e creativo di Biffi con una mostra – dal titolo Sacralizzazioni: ossidazioni di terra, aria, acqua e fuoco –  che mette in dialogo le opere esposte con il paesaggio circostante. I prati, le montagne, i corsi d’acqua della Valle Intelvi sono lo scenario ideale per una riflessione sui quattro elementi naturali da cui trae origine ogni sostanza che compone la materia. Il museo è in Piazza Carloni, Alta Valle Intelvi, frazione Scaria.

 

 

 

17 luglio 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto