Cadavere ragazza in mare: appello Procura per testimoni

Una 17enne e un 40enne R.Ceca scomparsi durante vacanza Abruzzo

(ANSA) – ASCOLI PICENO, 02 SET – Dopo il ritrovamento in mare nelle Marche davanti alla Riserva Naturale della Sentina a nord della foce del Tronto a San Benedetto (Ascoli Piceno) del cadavere di una ragazza, domenica scorsa, la Procura di Ascoli Piceno ha lanciato un appello per trovare eventuali testimoni. L’ipotesi, anche in base a una segnalazione dalla Repubblica Ceca, è che la vittima sia una 17enne in vacanza che alloggiava a Martinsicuro (Teramo) e che non risponde al telefono ai genitori da sabato. Con lei in Abruzzo c’era un 40enne e anche lui non si trova: la guardia costiera sta proseguendo le ricerche in mare. L’appello è a farsi avanti con i pm o le forze dell’ordine a chiunque abbia visto la coppia – i loro nomi sono Markéta Adamkova, 17 anni, e Tomas Cerveny, 40 anni – da sabato scorso o successivamente, nell’ipotesi che il corpo rinvenuto non sia della 17enne e che l’uomo sia scomparso ma vivo. La vittima – alta, capelli lunghi e scuri, indosso un costume da bagno nero e orecchini – aveva due ferite a una coscia. Nel pomeriggio l’autopsia. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.