Cade dall’albero: muore Giuliano Gestra, consigliere comunale di Stazzona

Incidente mortale Stazzona

Era salito a circa otto metri di altezza per potare una pianta. Ma una corda che lo reggeva si sarebbe spezzata facendolo precipitare nel vuoto. Una drammatica caduta, davanti ad altri due amici, che non gli ha lasciato scampo nonostante gli immediati soccorsi e il trasporto in elicottero all’ospedale di Gravedona. Giuliano Gestra, ex assessore e attuale consigliere del Comune di Stazzona, persona molto nota in paese e in tutto l’Altolago, 48 anni, sposato e padre di tre figli, è morto cadendo da un cipresso che stava potando, in un’area pubblica.
La dinamica della tragedia è ancora al vaglio dei carabinieri della compagnia di Menaggio intervenuti per i rilievi. Sembra che l’uomo stesse facendo delle opere di volontariato in via alla Chiesa vicino al cimitero. Era con altri due volontari quando la corda si sarebbe spezzata. Le condizioni sono apparse subito disperate e nulla è stato possibile per evitare il decesso avvenuto poco dopo l’arrivo in ospedale.
La notizia della morte di Giuliano Gestra si è diffusa rapidamente a Stazzona e nei paesi circostanti, dove l’uomo era molto conosciuto per il suo impegno politico nell’amministrazione e per le sue molteplici attività. Installava serramenti e tra gli ultimi progetti c’era stato anche il Parco Avventura che aveva fortemente voluto e realizzato a Germasino. «È una tragedia che tocca tutti, non ci sono parole», ha commentato ieri commosso Fiorenzo Bongiasca, presidente della Provincia. «Giuliano si è sempre impegnato per la sua comunità, con il ruolo nell’amministrazione e in tante altre attività». La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio dei carabinieri della compagnia di Menaggio e dei funzionari dell’Ats Montagna.
Il consigliere era stato appena rieletto con la lista del sindaco Marco Pedrazzoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.