Cambogia, morto torturatore Khmer rossi

Duch aveva 77 anni

(ANSA) – PHNOM PENH, 2 SET – L’ex capo degli interrogatori e massimo torturatore per il regime genocida dei Khmer Rossi in Cambogia è morto ieri in ospedale della capitale Phnom Penh. Aveva 77 anni. Kaing Guek Eav, meglio conosciuto con il suo alias Duch, aveva servito come capo della famigerata prigione di Tuol Sleng ed era stato successivamente condannato per crimini contro l’umanità da un tribunale per crimini di guerra sostenuto dalle Nazioni Unite per il suo ruolo nei ‘Campi della morte’ del regime.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.