Campione d’Italia, domani consiglio sul Casinò
Economia, Sindacato, Territorio

Campione d’Italia, domani consiglio sul Casinò

Si susseguono i colpi di scena nell’exclave.
Ieri le Rsu dell’amministrazione comunale hanno inviato una diffida formale al sindaco di Campione d’Italia Roberto Salmoiraghi e alla sua amministrazione.
Il primo cittadino ha infatti convocato per domani, giovedì, una riunione straordinaria del consiglio comunale campionese per l’approvazione di un documento sul piano di ristrutturazione del Casinò.
Una “seduta pubblica straordinaria per comunicazioni del sindaco” e due punti all’ordine del giorno, ovvero il piano di ristrutturazione della società del Casinò e l’ordinamento degli uffici e dei servizi.
I rappresentanti sindacali, con il coordinatore Marco Boffa, sono subito intervenuti per evitare, in sintesi, che vengano votati interventi a favore della casa da gioco.
Decisioni che potrebbero allo stesso modo compromettere ulteriormente la situazione del Municipio, che ha già dichiarato il dissesto finanziario.
«La rappresentanza dei dipendenti comunali – si legge nella diffida – intima e diffida il sindaco dall’assumere deliberazioni la cui approvazione comporti lesioni delle prerogative e danni erariali al Comune di Campione d’Italia e pregiudizio agli interessi e ai diritti dei lavoratori e delle loro famiglie».
Il 7 giugno scorso il Comune di Campione, schiacciato dai debiti, ha dichiarato il dissesto finanziario.
I circa cento dipendenti del municipio non ricevono lo stipendio da mesi e, come denunciato anche da alcuni consiglieri, è stata attuata una drastica riduzione dei servizi ai cittadini.
Il timore dei rappresentanti sindacali è che ora sia data di fatto la priorità alla casa da gioco, penalizzando ulteriormente il Comune.
«Si avrà la più ampia riserva di agire nelle sedi civili, penali, amministrative e contabili – si legge ancora nella diffida al sindaco – per richiedere il ristabilimento dello stato di diritto sovvertito dalle possibili decisioni volte ad anteporre interessi aziendali al bene pubblico».
Nel documento, Marco Boffa ricorda anche come lo scorso 6 luglio in consiglio comunale, lo stesso sindaco di Campione, Roberto Salmoiraghi, aveva pronunciato parole molto pesanti riguardo la possibile approvazione da parte del consiglio comunale del piano di risanamento della casa da gioco. «Il sindaco affermava che – si legge nella diffida delle Rsu – “quando noi andremo ad approvare il piano di risanamento della casa da gioco, in quel momento dobbiamo sapere che condanneremo il Comune”». Il sindacato ha sollevato anche un problema di possibile conflitto di interessi. Le sorti del Municipio e del casinò, di cui il Comune è il socio unico, sono difficili da districare.
Il consiglio risulta ad ogni modo ancora ufficialmente convocato. Il documento è affisso all’Albo Pretorio, consultabile anche nella sua edizione digitale. Il piano di ristrutturazione della casa da gioco dovrà inoltre essere presentato al tribunale di Como, che è stato chiamato a decidere sull’istanza di fallimento della società di gestione della Casa da gioco da parte della Procura.
Il piano contiene, tra l’altro, le previsioni di trasferimenti al Comune e ne fa parte integrante l’accordo sulla riduzione del costo del lavoro che era stato raggiunto tra azienda e sindacati.

18 Lug 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto