Campione d’Italia: i dipendenti mettono in mora il Comune

Municipio Campione d'Italia

Dopo 12 mesi di inutile attesa, i dipendenti del Comune di Campione d’Italia hanno rotto ieri gli indugi e messo in mora il municipio per il mancato pagamento degli stipendi.
Ieri mattina la Rappresentanza Sindacale Unitaria (Rsu) ha inviato una lettera al prefetto di Como Ignazio Coccia e al commissario Giorgio Zanzi in cui è stata motivata la decisione di «diffidare» il Comune. «A questo ormai ci si trova costretti – scrive la Rsu – a intraprendere una nuova battaglia legale per tutelare il diritto alla retribuzione, compresso e sacrificato da più di un anno ingiustificatamente e con un corollario di apparente disinteresse ormai difficilmente giustificabile».
Oltre alla messa in mora, la Rsu ha annunciato nella sua lettera anche la scelta di «sottoporre al vaglio delle magistrature competenti» le azioni che «tutti i diversi attori hanno seguito dal momento in cui è stato dichiarato il dissesto dell’ente».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.