Campione d’Italia, i sindacati attendono la chiamata del commissario. Molteni: «Necessari altri fondi per il Comune»

Il casinò di Campione d'Italia

Campione d’Italia attende. Maurizio Bruschi, il commissario straordinario nominato dal Governo, è arrivato ormai da alcuni giorni in paese. A lui il difficile compito, entro 45 giorni, di trovare una soluzione alla crisi senza fine del Casinò. «Ad oggi non siamo ancora stati convocati come speravamo – ha detto Salvatore Monteduro, segretario provinciale della Uil – Mercoledì se non avremo ricevuto indicazioni, provvederemo nuovamente a sollecitare un vertice con tutti i soggetti interessati perché è sempre più urgente capire, anche per metterci a disposizione, le intenzioni del commissario Bruschi».
Intanto il sottosegretario all’Interno, Nicola Molteni, ribadisce l’importanza di questo passaggio. «È l’uomo giusto al posto giusto – spiega Molteni – Adesso deve avere il tempo di lavorare».
Sulla situazione pesante di crisi che coinvolge anche il Comune di Campione, da tempo in dissesto finanziario e retto dal commissario prefettizio Giorgio Zanzi, si attendono novità. Il commissario ha infatti ribadito in più occasioni come siano necessarie delle risorse per garantire i servizi minimi indispensabili. «È ovviamente una realtà ben nota – commenta Nicola Molteni – Ho sollecitato e sono in contatto con il ministero delle Finanze per capire in che modo sia possibile sbloccare dei fondi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.