Canottaggio, Pietro Ruta è l’atleta dell’anno. La Federazione premia il lariano e Stefano Oppo

Podio Pietro Ruta Mondiali 2019

Un venerdì di premiazioni per il canottaggio nazionale e lombardo, con gli atleti comaschi che ancora una volta saranno in prima fila dopo una 2019 all’insegna delle soddisfazioni nelle più importanti manifestazioni, sia mondiali che tricolori.
La Federazione Italiana a Varese domani assegnerà i suoi premi speciali per la stagione 2019, con una grande soddisfazione lariana, visto che Pietro Ruta sarà nominato, con il compagno di barca Stefano Oppo “atleta dell’anno”. Per il canottiere classe 1987 cresciuto nella società di Menaggio un graditissimo riscontro al termine di un anno in cui ha ottenuto l’argento mondiale in Austria e, allo stesso tempo, il pass olimpico per i Giochi di Tokyo del 2020.
Nel corso dello stesso evento, il riconoscimento “Azelio Mondini” andrà al lariano di Mandello Giuseppe Moioli, classe 1927, campione olimpico nel 1948, poi allenatore di atleti di alto livello.
La Federazione ha pensato anche al gesto di fair-play di Giovanni Borgonovo, che al Trofeo Villa d’Este ha chiuso primo e ha poi ammesso di aver erroneamente effettuato un taglio di percorso. Anche per il giovane di Cernobbio ci sarà un premio.
Ma il venerdì di festa non sarà riservato alle celebrazioni di livello nazionale a Varese. Alle 19.30 a Lariofiere si svolgerà infatti la premiazione regionale con, a fare gli onori di casa, il presidente lombardo Fabrizio Quaglino, comasco e responsabile del centro remiero di Eupilio. Al suo fianco il numero uno nazionale Giuseppe Abbagnale e il commissario tecnico azzurro Francesco Cattaneo.
I vincitori, tutti tesserati per società regionali, saranno in totale 40, per un totale di 63 medaglie conquistate in chiave internazionale tra Europei,  Mondiali, Beach Games e Inas (disabili intellettivi). Alla “Notte dei campioni” parteciperanno l’assessore regionale allo sport, Martina Cambiaghi ed esponenti delle istituzioni.
Lungo l’elenco degli atleti di casa nostra compresi nella lista dei premiati. Per le medaglie vinte ai Mondiali assoluti sfileranno Arianna Noseda (Lario), Lorenzo Fontana (Menaggio), Greta Martinelli (Tremezzina) e Filippo Mondelli (Fiamme Gialle-Moltrasio).
Per le prove iridate giovanili ulteriore tributo per Arianna Noseda e Greta Martinelli, assieme a Giorgia Pelacchi, Jacopo Frigerio e Serena Mossi (Lario), Giulia Clerici, Matteo Della Valle, Arianna Passini, Nadine Agyemang Heard (Moltrasio). Per le gare europee e i Giochi del Mediterraneo riconoscimenti, oltre ad atleti già citati, per Ilaria Compagnoni, Patrick Rocek, Greta Parravicini e Greta Iacovitti (Lario), Aisha Rocek (Carabinieri-Lario) e Marta Barelli (Moltrasio).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.