Cantù archivia lo stop europeo. Il derby è l’assoluta priorità

altDopo la sconfitta nella Repubblica Ceca domenica c’è la gara a Varese
Di fronte la squadra dell’ex Frates, decisamente in crisi

Sul Danubio Blu la Pallacanestro Cantù cercava la certificazione del primato matematico in Eurocup e invece ha trovato la seconda sconfitta stagionale, che ha così rimandato il verdetto all’ultima giornata della prima fase, mercoledì prossimo.
Ora, infatti, Ostenda vincendo a Zagabria ha raggiunto in vetta al girone a quota 14 punti i canturini, che però conservano a loro favore la differenza canestri negli scontri diretti; quindi basterà vincere mercoledì la gara casalinga contro

il fanalino Cibona per assicurarsi il primo posto.
Inutile negare che in casa brianzola si puntava a chiudere i conti a Praga come sottolinea coach Stefano Sacripanti: «Sono dispiaciuto per questa sconfitta perché potevamo vincendo avere la certezza del primo posto – spiega – Purtroppo a Praga alcuni giocatori che nelle ultime partite ci avevano sempre dato tanto non hanno prodotto il loro solito apporto».
«Peccato – aggiunge – ma siamo ancora in prima posizione e vogliamo buttare in campo tutto quello che abbiamo nell’ultima gara contro il Cibona la settimana prossima in casa davanti al nostro pubblico. Sperando nel tutto esaurito del Pianella che ci aiuterà a centrare la vittoria e la sicurezza del primato che vogliamo fortemente».
Ora però la concentrazione della truppa biancoblù si rivolge tutta sul delicato derby in programma a Masnago domenica (ore 18.15) contro una Cimberio Varese in difficoltà: eliminata dai preliminari d’Eurolega e pure dall’Eurocup; il team diretto dall’ex tecnico canturino Fabrizio Frates non sta certo vivendo giorni felici tra tagli di giocatori e malumore del pubblico.
Il ricordo dell’ultima grande stagione è ancora negli occhi dei tifosi varesini ma sta diventando un’ombra ingombrante.
Una Cimberio ferita e quindi ancora più affamata quella che attende l’Acqua Vitasnella Cantù. Lo sa bene coach Sacripanti: «Dovremo essere bravi a recuperare le energie per preparare la partita di Varese al meglio – spiega l’ allenatore – Affrontiamo una squadra con tanti punti nelle mani che non sta attraversando un periodo di grande brillantezza. Proprio per questo, visto che per Varese è un po’ la gara della vita, ci attende una sfida molto dura».
Ottime notizie intanto per il Progetto Giovani Cantù: il playmaker Ruben Zugno e il lungo Curtis Nwohuocha sono stati infatti convocati per il raduno della Nazionale Italiana Under 18 in programma a Roma dal 18 al 22 dicembre 2013.
Inoltre da ieri è attivo online con una veste rinnovata il portale ufficiale www.progettogiovanicantu.it che è stato fortemente rinnovato e propone una grafica completamente differente e un’interfaccia più accattivante.
«La volontà di rinnovare il nostro portale Internet – commenta il responsabile organizzativo del Progetto, Guido Nava – nasce dalla duplice esigenza di esporre con maggiore chiarezza le informazioni che quotidianamente interessano i nostri ragazzi, che utilizzano molto questo strumento e, contestualmente, di offrire un biglietto da visita più attraente, graficamente allettante per gli sponsor e per le società che sono una parte fondamentale del nostro mondo».

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Una gara del passato tra Cantù e Varese. Domenica torna l’atteso derby (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.