Cantù attende Reggio Emilia. Coach Pashutin: «Nessuna concessione»

Cantù Trento

Obiettivo tris. La sorprendente Pallacanestro Cantù di questo inizio di campionato, dopo le vittorie con Trento e a Cremona, punta a un nuovo exploit. Oggi alle 17 al PalaDesio è ospite Reggio Emilia (un successo su tre incontri finora disputati).
«Ci aspetta una partita dura – spiega coach Evgeny Pashutin, allenatore della Pallacanestro Cantù – Dovremo farci trovare pronti a contrastare fin da subito i loro contropiede, limitandoli il più possibile. Potrà sembrare scontato, ma ai nostri avversari non dovremo concedere punti facili: è fondamentale».
«Contro Reggio Emilia sarà una sfida molto importante per noi, in casa nostra. Dovremo continuare a giocare con una buona difesa – ha aggiunto l’allenatore di Sochi, in Russia – I nostri avversari hanno una rosa molto buona e provano a giocare un basket ad alta intensità. Per noi sarà importante controllare il ritmo partita ed i rimbalzi. Sarà importante trovare dei vantaggi e sfruttarli, condividere la palla, giocare come una vera squadra di basket e dare il nostro massimo per vincere».
«Nell’ultimo turno a Cremona – spiega Tony Mitchell – siamo scesi in campo mettendo in pratica il piano partita che ci aveva dato coach Pashutin. Noi, sul parquet, abbiamo mostrato una bella pallacanestro, giocando duro dall’inizio alla fine e giocando bene sia in difesa che in attacco. Questo, insieme al’aver coperto tutto il campo, ci ha permesso di fermare molto presto l’impeto dei nostri avversari, vincendo e controllando la partita nel secondo tempo».
«Reggio Emilia ha un buon roster – aggiunge l’americano – formato da alcuni ottimi giocatori. Per noi sarà un altro test molto importante».
Anche Maurizio Tassone interviene e parla della gara: «Siamo sicuramente consci del fatto di aver giocato molto bene contro Cremona – afferma – Sappiamo benissimo che la sfida contro Reggio Emilia sarà da prendere con le pinze: di fronte ci sarà una formazione ben organizzata, come ha dimostrato nei primi tre incontri di campionato. È vero, ha perso gli ultimi due ma Reggio è sempre stata in partita fino all’ultimo secondo. Non va sottovalutata».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.