Cantù diventa europea

Basket maschile – Dopo la vittoria di Roma, ora i brianzoli hanno nel mirino la partita di giovedì sera con l’Olimpia Lubiana, esordio nella competizione continentale
Oggi la giornata riservata ai media, che apre ufficialmente l’avventura in Coppa
La prima trasferta stagionale all’ombra del Colosseo non ferma la striscia vincente della Chebolletta Cantù che, anzi, torna da Roma con in valigia il sesto successo consecutivo (70-84 il risultato finale) in altrettanti impegni ufficiali di questo suo strepitoso inizio di stagione. Ci sono poi il primato in campionato e anche una maggior consapevolezza in vista dell’atteso esordio in Eurolega in programma già giovedì al Paladesio contro l’Olimpia Lubiana.
Che la sfida di domenica contro
la Virtus Roma non fosse una passeggiata di salute lo sapeva per primo Pietro Aradori che nella capitale è tornato in veste di ex, ma che alla sua ex formazione non ha fatto sconti, risultando infatti il miglior realizzatore biancoblù del match con 18 punti al suo attivo.
«Sapevamo già alla vigilia che non sarebbe stata semplice – dice il giocatore di Cantù – perchè la Virtus Roma è una buona squadra, gioca bene, ma soprattutto era reduce dall’esordio vittorioso a Pesaro».
«Ed infatti la gara è stata proprio come ci aspettavamo – aggiunge Aradori – molto difficile. Alla fine l’abbiamo portata a casa perché abbiamo sfruttato il fatto di essere una squadra più lunga. Nei 40’ poter giocare in tanti si è fatto sentire e alla fine ha fatto la differenza contro, ripeto, una buona Virtus che, sono sicuro, farà un bel campionato».
Soddisfatto della prova del team brianzolo lo stesso coach Andrea Trinchieri: «Penso che a Roma abbiamo giocato la nostra migliore partita fino ad ora per ritmo e intensità – spiega il tecnico – Abbiamo mantenuto sempre l’atteggiamento giusto, anche quando le situazioni cambiavano in campo. Nella prima parte del match siamo stati poveri di idee e inconsistenti sotto canestro tanto che Roma ne ha approfittato».
«Di fronte – dice ancora Trinchieri – avevamo una formazione tosta, che ha carattere e questo ci ha creato delle difficoltà. Nella parte conclusiva, però, c’è stata la reazione giusta che ci ha permesso di chiudere la contesa. Sono sincero, temevo questa gara perché era la prima di campionato in trasferta e anche per l’atmosfera. Sono sicuro che vincere a Roma non è per niente facile e vedremo durante la stagione quante altre squadre riusciranno in questa impresa».
Un’impresa che rende ancora più forte, nel complesso, questa Cantù alla vigilia dell’impegno continentale, come ammette il bomber Aradori che svela uno dei segreti dell’ottimo avvio biancoblù «Il coach ha sempre tante idee e ogni settimana ne tira fuori una nuova vincete. Siamo contenti del nostro inizio e personalmente, lo sono il doppio, perché questi risultati confermano la bontà della mia scelta estiva».
«Ma ne ero sicuro – sostiene l’ex atleta della Montepaschi Siena – perchè sono sempre stato convinto di aver fatto la scelta giusta a venire a Cantù. Ora però vogliamo continuare a fare bene perchè la stagione sta entrando nel vivo».
Il bomber ripassa la palla a coach Trinchieri, che da parte sua sa bene come l’inizio dell’Eurolega (giovedì con l’Olimpia Lubiana) metterà a dura prova la sua truppa e tutta la macchina organizzativa biancoblù, con un girone tosto e un calendario ancora più fitto: «Per ora abbiamo sempre tenuto sul campo un rendimento costante per qualità di gioco – afferma l’allenatore – Ora dobbiamo essere bravi a ottimizzare il nostro rendimento due volte a settimana tra campionato e coppa indipendentemente dalla qualità dell’avversario che incontreremo».
«Se saremo stati bravi anche a fare tesoro della esperienza dello scorso anno – afferma Trinchieri – lo sapremo però solo a dicembre, quando avremo terminato il tour de force della fase eliminatoria di Eurolega».
Da oggi, intanto, il coach e la sua truppa incominciano a preparare la sfida di giovedì con l’Olimpia Lubiana. Quella odierna è una giornata speciale per staff e tutti i giocatori della Pallacanestro Cantù protagonisti a Cucciago dalle ore 12.30 al Turkish Airlines Euroleague Media Day, per presentare la tredicesima edizione della massima competizione continentale.
Intanto da ieri si è aperta a tutti i sostenitori la campagna abbonamenti per la regular season di Eurolega che vedrà la formazione di coach Andrea Trinchieri affrontare oltre l’Olimpija Ljubljana anche Panathinaikos, Khimki Mosca, Real Madrid e il Fenerbahce Ulker Istanbul e continuerà alla Ngc Arena, oggi e domani dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 14 alle ore 19; oppure presso il Palasport Aldo Moro, in via San Pietro 1, a Desio oggi e domani dalle ore 17 alle 20.

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Una conclusione a canestro del canturino Marco Cusin. A Roma i brianzoli si sono imposti con il punteggio di 70-84

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.