Cantù, esordio in salita. Perde 101-71 contro Milano

Uno sconsolato Sha’markus Kennedy. L’americano è il top scorer canturino con 16 punti

Niente da fare, Cantù cede contro la corazzata Milano. Un inesorabile 101-71 segna la sconfitta dei biancoblu nella prima gara della Supercoppa. Non poteva essere più difficile l’esordio dei brianzoli che, dopo il lunghissimo stop del lockdown, trovano una Milano con una panchina lunghissima e le prestazioni di un Punter macchina da canestri (miglior realizzatore per Milano con 17 punti). A pesare è soprattutto il tiro dalla lunga distanza (13/24 la percentuale nel tiro da tre dei milanesi) e la difesa meneghina che costringe Cantù a ben 20 palle perse in totale contro le 5 di Milano.
In un Mediolanum Forum a porte chiuse, Cantù riesce a tenere testa alla squadra di Ettore Messina solo nei primissimi minuti: un + 1 (9-10) al quinto minuto, poi è dominio milanese. Jamie Smith è in evidenza nella prima parte di gara, poi si spegne. Kennedy e Leunen (rispettivamente 16 e 15 punti al tabellino) trovano spazi nel prosieguo della gara, ma nulla possono contro le percentuali avversarie. L’Olimpia trova i canestri iniziali del giovane Davide Moretti a segno dalla distanza e le conclusioni dei suoi lunghi, Hines in testa. Il primo quarto si chiude 26-18. Nel secondo quarto Cantù è surclassata dai tiri da tre, con Datome 3/4 dalla lunga distanza. Si va negli spogliatoi sul 54-38.


Poca reazione al rientro in campo. Nella terza frazione Cantù subisce la fisicità dei lunghi e la percentuale delle triple milanesi è decisiva nell’allungo dell’Olimpia. La squadra avversaria si porta sul 61-47 al 25’ per chiudere la terza frazione 78-54. Il morale dei biancoblu ne risente e l’ultimo quarto è per Milano un facile controllo con Moraschini che sul finale sfonda il muro dei 100 punti con una tripla. L’Acqua San Bernardo Cantù ritroverà Armani Exchange Milano martedì 1 settembre alle ore 18 al PalaDesio (diretta su Eurosport Player). «Non ci piace perdere di 30 punti – è il commento di Cesare Pancotto – Abbiamo pagato tutto, ma abbiamo visto quello su cui si deve lavorare e su cui si può migliorare».
Ora Cantù dovrà pensare al prossimo scontro nel girone A in cui è stata inserita insieme a Brescia e Varese. La prossima gara la vedrà impegnata al PalaDesio contro Germani Brescia, sabato 29 agosto alle ore 20. La compagine allenata da coach Vincenzo Esposito si è rafforzata molto in estate, mettendo a segno dei colpi importanti in diversi reparti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.