Cantù ritrova la Virtus e vuole ribellarsi alla classifica

Virtus-Cantù

Giro di boa per il Campionato serie A di basket. Domani Cantù gioca la prima partita del girone di ritorno contro la Virtus Bologna. La gara è al “PalaBancoDesio” con fischio d’inizio alle 17 (diretta su Eurosport 2).
Cantù proverà a rimediare alla netta sconfitta dell’andata a Bologna, dove praticamente non ci fu partita: 84 a 65 il finale. La squadra brianzola è reduce da un difficile scontro con il Banco di Sardegna, da cui, pur dispuntando una buona seconda parte di gara, è uscita sconfitta.
«Non basta fare il 78% da due, il 38% da tre, l’88% ai liberi, 21 assist, 103 di valutazione e 92 punti come contro Sassari – ha spiegato coach Cesare Pancotto presentando la gara con Bologna – con squadre così blasonate non è sufficiente, occorre anche puntare sulla difesa, che deve essere un elemento importante per affrontare qualsiasi avversaria, indipendentemente dalla posizione di classifica e dal suo valore».
«Vogliamo ribellarci alla nostra attuale posizione di classifica – aggiunge Pancotto – nonostante a Desio arrivi una squadra di spessore come la Virtus, imbattuta in coppa e che in campionato ha sempre vinto fuori casa; fare una partita di grande sostanza sarà quindi necessario».
«Ai miei ragazzi dico che saremo giudicati per quello che riusciremo a fare o a non fare, l’avversaria conta fino a un certo punto, quindi rimbocchiamoci le maniche» conclude il coach brianzolo.
Sono in totale 166 i confronti tra Pallacanestro Cantù e Virtus Bologna, un’infinità. “Vu Nere” avanti con 94 successi, contro i 72 dei brianzoli; i quali, però, in casa possono vantare un bilancio ampiamente favorevole, con 54 vittorie, contro le sole 30 affermazioni dei bianconeri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.