Capotreno picchiata: identificato il presunto aggressore della 25enne comasca

Un convoglio di Trenord

E’ stato denunciato il presunto aggressore della capotreno comasca di 25 anni picchiata venerdì da un passeggero senza biglietto. La donna è stata colpita mentre il convoglio, che era in viaggio da Como a Rho, stava entrando nella stazione di Seregno. La Polizia Ferroviaria è infatti riuscita a risalire ad un uomo italiano di mezza età, originario della provincia di Milano, già noto alle forze dell’ordine per episodi simili, e questa mattina ha depositato l’informativa alla Procura di Monza. Determinante, per arrivare all’identificazione, è stata la descrizione della vittima, fondamentali anche le immagini della videosorveglianza della stazione oltre che le testimonianze raccolte. La capotreno dopo quanto accaduto era stata portata in ospedale a Desio, dal quale era stata dimessa con una prognosi di dieci giorni.

Comasca, in servizio da due anni, la 25enne, sotto shock oltre che ferita, aveva denunciato di essere stata aggredita nell’indifferenza generale. “Nessuno tra i passeggeri è intervenuto per aiutarla e questo l’ha davvero amareggiata – dice Filippo Ghibaudi, segretario generale della Fit Cisl di Como e capotreno – Purtroppo il problema della sicurezza del personale è sempre più un’emergenza”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.