Caramelle, cioccolato e dolciumi, è un business anche made in Como

Caramelle

Epifania e dolci, tra i settori tipici della festa troviamo la produzione di prodotti di panetteria e pasticceria fresca, il commercio all’ingrosso di zucchero, cioccolato, dolciumi e prodotti da forno, ma anche il commercio al dettaglio di torte, dolciumi e confetteria in esercizi specializzati.

Un business per cinquemila imprese in Lombardia e 40 mila in Italia quello che emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati al terzo trimestre 2019 relativi alle imprese attive nel settore dolciario tra produzione, commercio all’ingrosso e dettaglio. Nella calza le caramelle (19%) superano il carbone dolce (15%) ma tanti festeggiano con la torta (23%). Per l’Epifania oltre al panettone, secondo le pasticcerie lombarde che realizzano il prodotto artigianale, si vendono più torte (23%), caramelle (19%), carbone dolce (15%), dolci alla crema (8%) e al cioccolato (8%).

Da tempo sono insediati sul territorio comasco, importanti marchi del settore, quali la Ambrosoli di Ronago e la Icam di Orsenigo. La Camera di Commercio di Milano censisce sul territorio 188 attività di tipo manifatturiero, comprese le pasticcerie, le confetterie e i panettieri, mentre nel settore del commercio all’ingresso e al dettaglio si contano 45 esercizi specializzati, che portano al totale di 233 attività, in leggero calo rispetto al 2014 (-4,1%).

Numeri importanti nel Comasco anche quelli relativi agli addetti del settore. Oltre mille quelli delle industrie alimentari, 114 quelli del commercio al dettaglio.
Le imprese gestite da donne sono 58, da giovani 16 e da stranieri 11. A Milano si trovano quasi 2 mila imprese cresciute del 5% in cinque anni, mentre gli addetti del 10%.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.