Carla Badiali e Carla Prina: opere in dono alla Pinacoteca

Un'immagine giovanile di Carla Badiali

Le opere di due grandi protagoniste della pittura razionalista, Carla Prina e Carla Badiali, saranno in mostra alla Pinacoteca civica di Como da venerdì 25 settembre a domenica 1 novembre. L’esposizione rientra nel progetto “L’arte del dono. Viaggio alla scoperta delle opere donate alla Pinacoteca”. Lo spazio Campo quadro della Pinacoteca ospiterà cinque tele dipinte da Carla Prina e donate dall’amica Bruna Pernice, mentre nella sezione dedicata agli astrattisti del Novecento sarà esposto un “quadro-oggetto” di Carla Badiali, donato dall’amica Ersilia Cantaluppi Ostinelli in ricordo del marito Giuliano Cantaluppi. Un’occasione di valorizzazione e di riconoscimento verso tutti coloro che hanno legato, con affetto, i propri ricordi alla Pinacoteca, facendo crescere ogni volta il patrimonio cittadino.

Carla Badiali (107-1922), viene da alcuni storici indicata come la vera iniziatrice del filone astrattista comasco nella pittura. Subito dopo il diploma entra come apprendista nello studio di Gualdo Porro che produceva disegni per cravatteria e per tessuti stampati per abiti femminili. Poi passa a lavorare con Balbis e Bari. Infine, in proprio. In parallelo si dedica alla pittura: paesaggi e nature morte fino al 1933, quando invece si avvicina all’astrattismo il cui gruppo storico comasco era formato da Manlio Rho, Mario Radice e Aldo Galli, oltre che dalla stessa Badiali. Al nucleo originario di artisti comaschi si aggiunsero poi la pittrice Carla Prina (1911-2008), Cordelia Cattaneo, Alvaro Molteni e Aristide Bianchi. Info: www.visitcomo.eu.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.