Carolyn Carlson ricorda il maestro Gòmez

Italo Gomez

La celebre coreografa Carolyn Carlson ha così commentato la recente scomparsa del musicista comasco Italo Gòmez, fondatore dell’Autunno Musicale di Como: “Il maestro Italo Gòmez era un grande innovatore e impresario, le cui intuizioni promuovevano e scoprivano talenti unici nelle arti della musica, dell’opera e della danza. Dato che un grande violoncellista, ha capito i suoni e le visioni delle forme d’arte totali. Nel periodo 1980-1984, ha cambiato il volto del Teatro La Fenice, introducendo nuove forme di valori artistici. Gli sarò sempre grata per avermi invitato come coreografa nel grande teatro veneziano”. Carlson ricorda gli stage organizzati a Villa Passalacqua a Moltrasio con l’Autunno: “Fu una rivelazione per il pubblico della danza contemporanea. La sua brillante idea di formare la Teatrodanza La Fenice è stata assicurata dal successo che abbiamo avuto con i nostri spettacoli. La mia storia appartiene a Italo Gòmez, che aperto le porte a una nuova forma di danza in Italia promuovendo  una nuova  generazione di artisti. È stata un’esperienza poetica e ricca di energia. Il Maestro Italo Gòmez fu l’ossigeno per accendere i fuochi degli anni ’80. A noi il compito di tramandare la memoria di quanto il maestro comasco ha creato, un tripudio di ispirazione, fede e devozione”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.