Casate, dopo il palaghiaccio chiude anche la piscina
Città, Sport

Casate, dopo il palaghiaccio chiude anche la piscina

Non c’è pace per lo sport comasco, e più precisamente per il Centro sportivo di Casate. Dopo la chiusura del palaghiaccio per lavori di ristrutturazione ora è la volta della piscina. A confermarlo è l’assessore allo Sport del Comune di Como, Marco Galli. «Occorre rinforzare le vasche – spiega – L’intervento prevede un costo complessivo attorno ai 290mila euro. La chiusura della piscina è prevista per la metà o la fine del mese di giugno e i lavori presumibilmente termineranno dopo 5-6 mesi».
Inevitabili i disagi per gli atleti, costretti a utilizzare altre strutture. Il palazzetto di Casate è stato al centro di roventi polemiche tra Palazzo Cernezzi e l’Hockey Como in occasione del mancato svolgimento del torneo Gosetto, evento di carattere internazionale in calendario il 25 e 26 marzo scorso. Ora l’impianto è chiuso per lavori.
Non va inoltre dimenticato, sempre sul fronte sportivo, che anche il campo Coni è stato chiuso perché sono iniziati, seppure in ritardo, i lavori di ristrutturazione. L’impianto dovrebbero essere riaperto a settembre.

17 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


UN COMMENTO SU QUESTO POST To “Casate, dopo il palaghiaccio chiude anche la piscina”

  1. Assurdo secondo me chiudere il centro proprio con l’arrivo della stagione estiva dal momento che é disponibile un bellissimo solarium e piscina esterna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto