Case vacanze “fantasma”, comaschi truffati

LIVIGNO
Case vacanze “fantasma” a Livigno, ma con caparre regolarmente versate: una truffa on line di cui sono rimasti vittima numerosi turisti, tra i quali diversi comaschi. Una cinquantina le persone, provenienti in gran parte dalla Lombardia, in particolare dalle province di Como, Lecco e Milano, che hanno denunciato la vicenda ai carabinieri e alla polizia locale della nota località turistica dell’Alta Valtellina. Per trascorrere il Capodanno sulle nevi,

i raggirati avevano prenotato via Internet appartamenti per le vacanze, pagando la caparra richiesta. Al momento di partire, però, non è più stato possibile contattare il truffatore che si era spacciato per proprietario degli immobili in questione, in gran parte inesistenti. Le forze dell’ordine stanno indagando su vicende analoghe che sarebbero avvenute a Madesimo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.