Casinò di Campione, nessuna carta in Tribunale: la società di gestione chiede più tempo

Casinò Campione d'Italia

Nessuna carta nei termini concessi. Nessun aggiornamento su un eventuale accordo di ristrutturazione, oppure sull’annunciato concordato. In compenso, entro le ore 24 del 19 gennaio, la società di gestione del Casinò di Campione d’Italia ha depositato una istanza di remissione in termini per chiedere ulteriori 90 giorni di tempo. Il Tribunale di Como, sezione fallimentare, si è riservato di decidere. Rimane fissata l’udienza del 1° febbraio, giorno in cui verrà sciolta la riserva che, se non dovesse essere accolta, porterà le parti vicinissime a un nuovo fallimento.

L’approfondimento sul Corriere di Como di giovedì 21 gennaio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.