Casinò di Campione: «Riapriremo entro il prossimo Capodanno»

Il Casinò di Campione d'Italia

Da una parte il giudice delegato Marco Mancini e i Commissari Giudiziali, che avevano fatto appunti critici sul mancato rispetto del crono programma per la riapertura del casinò di Campione d’Italia.
Dall’altra il sindaco dell’Enclave italiano in Canton Ticino, Roberto Canesi, l’ingegner Marco Ambrosini in rappresentanza della casa da gioco, i professionisti che hanno redatto il piano concordatario e uno stuolo di avvocati al seguito.
Si è tenuta nel pomeriggio di ieri l’udienza che era stata chiesta dal Tribunale di Como dopo una serie di criticità – legate appunto al rispetto dei tempi del piano – che erano state segnalate dai Commissari nominati dal giudice.
Le parti hanno così avuto modo di confrontarsi in una udienza che è durata non meno di un’ora e mezza. Da quanto è stato possibile appurare, oltre a ribadire la nomina del consiglio di amministrazione del casinò (che avrebbe dovuto essere operativo già da inizio settembre), i rappresentanti della casa da gioco avrebbero confermato l’intenzione di aprire entro la notte di Capodanno del 31 dicembre, anche se verosimilmente non tutta la struttura ma sono una parte.
Ricordiamo che invece, nella convocazione per l’udienza di ieri, il giudice delegato Marco Mancini aveva sottolineato «fortissime perplessità sulla riapertura della casa da gioco» proprio entro il 31 dicembre 2021 come invece era stato indicato nel piano concordatario dalla società di gestione.
Non sono invece noti i termini di discussione in udienza per quanto riguarda i due milioni di debiti tra erario, tasse e ulteriori creditori emersi (come una società romana che produce video) che avevano fatto venire a galla «importi diversi rispetto a quelli indicati nel piano concordatario». Insomma, la corsa verso la riapertura del Casinò di Campione prosegue ma i fari del Tribunale di Como rimangono puntati su quanto sta accadendo sulle rive del Ceresio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.