Castellabate, il tributo a Fortunato. Una via del paese è ora dedicata all’ex calciatore del Como

Castellabate . La cerimonia in ricordo di Andrea Fortunato

Da lunedì scorso a Castellabate, in provincia di Salerno, c’è una strada dedicata ad Andrea Fortunato. Un doveroso tributo al calciatore che era molto legato al paese del Cilento e che è stato lanciato nel calcio che conta proprio dal Como. Presenti alla cerimonia il sindaco Costabile Spinelli, rappresentanti della Salernitana, sportivi e ragazzi delle squadre di calcio locali.
Fortunato arrivò giovanissimo sul Lario, e iniziò il suo cammino nella formazione Allievi. Dopo tutta la trafila nel vivaio, l’esordio in prima squadra con il Como nella stagione 1989-1990, decisamente negativa per i lariani, che chiusero con la retrocessione in serie C. L’anno, dopo, un grande del calcio italiano come Eugenio Bersellini gli affidò il ruolo di titolare nella squadra azzurra che fino all’ultimo lottò per la promozione, perdendo per 2-1 nello spareggio di Cesena contro il Venezia.
Le prestazioni di Andrea non passarono inosservate, con una crescita costante, tra Pisa e Genoa, prima di passare alla Juventus. Per lui anche una presenza in Nazionale, in una gara in Estonia, il 22 settembre del 1993.
Al club bianconero, dopo una partita amichevole che aveva concluso stremato, gli fu diagnosticata la leucemia, la malattia che ha causato la prematura scomparsa di Fortunato, il 25 aprile del 1995.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.