Cantù, in arrivo due offerte per società e palazzetto. La palla passa a Gerasimenko

Dmitry Gerasimenko al Forum di Assago

Due offerte in arrivo sul tavolo della Pallacanestro Cantù, che in queste ore, oltre ad essere alle prese con la vicenda della fuga di coach Evgeny Pashutin, vive la delicata fase del vicino passaggio di consegne a livello societario. Non manifestazioni d’interesse o intenzioni, ma due proposte reali e particolareggiate. La conferma è giunta nella giornata di ieri ai dirigenti del club brianzolo, che, come noto, è in vendita da mesi.
L’arrivo è atteso per domani o, al più tardi, nella giornata di venerdì. I segnali che arrivano dalla sede di Cermenate sono all’insegna dell’ottimismo. I due gruppi interessati (uno americano e uno europeo, probabilmente svizzero) hanno fatto sapere che è tutto ok dopo l’esame dei conti e, più in generale, di ogni situazione che riguarda il club.
Anche l’attenzione del territorio è stata tenuta in debita considerazione: la presenza di sponsor, della politica (in prima linea il sottosegretario canturino Nicola Molteni a fare da garante) e il calore dei tifosi sono stati fattori apprezzati da chi si è avvicinato alla società. Non vanno poi sottovalutati gli ultimi risultati positivi squadra che hanno portato positività all’ambiente e punti preziosi nella classifica di serie A.
Una sinergia di situazioni che paiono aver convinto i due gruppi che hanno manifestato interesse e che ora tradurranno in offerte concrete la loro intenzione di acquistare il club e di intervenire per il progetto del palazzetto dello sport di Cucciago.
Offerte che arriveranno in Brianza e che poi verranno girate al proprietario della squadra, Dmitry Gerasimenko. Perché, non va dimenticato, che alla fine la firma del passaggio di consegne dovrà comunque essere la sua. L’amministratore unico Roman Popov ha avuto carta libera per trattare e muoversi in ogni direzione, ma il «sì» finale dovrà essere quello di Gerasimenko.
Il passaggio è comunque nodale, visto che si va oltre la manifestazione di interesse (quale poteva essere quella della cordata abruzzese): sul piatto ci saranno programmi e anche i soldi, per essere chiari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.