‘Cc perseguitano legale’, ok appello Pm

Sei mesi di stop dal servizio

(ANSA) – BOLOGNA, 8 GEN – Il tribunale della Libertà di Bologna ha accolto l’appello della Procura, decidendo per l’applicazione della misura della sospensione dal servizio per sei mesi per due sottufficiali dei carabinieri, accusati di stalking a un avvocato, con false ordinazioni a domicilio di pizze, telefonate mute o l’iscrizione ad un’agenzia matrimoniale, e poi di aver sviato le indagini. La misura è sospesa, fino a pronuncia definitiva. Il Gip aveva escluso le esigenze cautelari, pur riconoscendo la sussistenza del depistaggio e derubricando lo stalking in molestie. Per il Riesame, invece, ci sono entrambi i reati, così come il rischio di reiterazione e di inquinamento probatorio. "Faremo ricorso in Cassazione, ritenendo criticabile il provvedimento del tribunale, per motivi di diritto e di fatto", ha detto l’avvocato Antonio Petroncini dello studio Rinaldi-Petroncini che assiste un indagato, con l’avvocato Bruno Salernitano, mentre l’altro è difeso dall’avvocato Andrea Margotti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.