«Cesare Pancotto è l’uomo giusto per Cantù». Il presidente Marson suona la carica

Basket Cantù Brescia Davide Marson

«Cesare Pancotto è l’uomo giusto per guidare la squadra di una società dove il grasso non cola dai muri e con molti giovani. Non solo: con una visione in prospettiva, sono sicuro che possa far crescere al suo fianco nel migliore dei modi una risorsa come Antonio Visciglia, tecnico lanciato dal nostro settore giovanile, che fra qualche anno potrebbe guidare la nostra formazione».
Davide Marson, presidente in pectore della Pallacanestro Cantù, commenta così l’ingaggio di Cesare Pancotto come allenatore della prima squadra per la stagione 2019-2020. Una notizia che era certa da giorni, ma ieri sono arrivati la firma e l’ufficializzazione dell’accordo.
Marson non affronta solo il discorso del coach. «Tra qualche giorno – spiega – Non dovremo più parlare di me come presidente “in pectore”, ma semplicemente di presidente. Stiamo infatti per definire l’organigramma della società».
Ma non soltanto. «Stiamo per chiudere una situazione non facile, quella dei debiti pregressi che abbiamo ereditato dalla precedente gestione. Non siamo ancora alla fine del cammino, ma vediamo la meta, e anche questo è un tassello importante nel nostro lavoro».
C’è poi il discorso del nuovo palasport Pianella. «Stiamo per tirare le fila di una compagine di imprenditori che si assumerà la responsabilità di portare avanti il progetto. A breve l’incontro da un notaio per le firme».
Marson, infine, si dice soddisfatto per il campionato a cui parteciperà la sua Cantù. «Sarà una stagione esaltante – spiega – Ci saranno praticamente tutte le squadre che hanno fatto la storia del basket nel nostro Paese. Con l’ampliamento del numero di formazioni, si sono aggiunte Fortitudo Bologna, Virtus Roma e Treviso è vicinissima alla promozione. Ogni partita sarà una “classica”». Per questo il presidente fa appello ai sostenitori brianzoli: «Credo molto nella campagna abbonamenti che abbiamo appena lanciato – conclude – Contiamo sull’apporto del pubblico e di tutti gli appassionati: tutti gli imprenditori che fanno parte del progetto hanno sottoscritto con entusiasmo le tessere. Speriamo siano in molti a seguirci».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.