Chiusure, problemi, polemiche: la surreale situazione degli impianti sportivi di Como

E’ surreale la situazione degli impianti sportivi di Como. La piscina di Casate rimarrà chiusa almeno fino a gennaio, il  palaghiaccio è a rischio (per domani è annunciato un incontro tra il Comune, Csu e le quattro  società interessate), ci sono ritardi nella manutenzione del Palasampietro di Casnate e regna l’incertezza sulla riapertura del Lido di Villa Olmo. Attesa poi per conoscere la data di riapertura, dopo la lunga sistemazione, del Campo Coni di Muggiò. Problematiche che costringono gli atleti a emigrare e creano seri disagi (sia di natura logistica, sia sotto il profilo economico) a società, accompagnatori e famiglie.

Un ampio approfondimento sull’argomento sul Corriere di Como in edicola domani, giovedì 19 luglio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.