Cibo contro moda: la guerra dello shopping alla dogana

alt

Gli italiani prendono d’assalto il Fox Town mentre gli svizzeri fanno la spesa sul Lario

(da.c.) Italiani oltreconfine per i grandi marchi della moda in saldo nell’outlet di Mendrisio. Ticinesi in coda alle casse dei supermercati comaschi, dove fare la spesa costa talvolta anche la metà.
La guerra dello shopping si combatte su fronti diversi, così come dimostrano due notizie speculari: il serpentone di auto che ieri pomeriggio ha praticamente paralizzato l’uscita autostradale di Mendrisio, in corrispondenza del Fox Town. E i dati sui controlli doganali delle guardie di confine

elvetiche. Dati che evidenziano, in modo abbastanza inequivocabile, una crescita esponenziale delle contravvenzioni ai cittadini ticinesi pizzicati con quintalate di derrate alimentari stipate nel cofano. Intervistato dal Corriere del Ticino, il comandante delle guardie di confine, Mauro Antonini, ha spiegato come in una sola settimana le multe siano raddoppiate. Evidentemente, prima di imbandire il cenone di Natale gli svizzeri hanno pensato bene di fare una capatina nei centri commerciali a ridosso della frontiera con l’Italia.
Basti pensare che una bottiglia di vino Doc che in Italia viene pagata dai 6 ai 10 euro, in Svizzera può arrivare a costare anche 40 franchi.
Anche per questo, dopo la terza bottiglia in dogana scatta la sovrattassa.
Spesa in Italia, quindi. Ma shopping modaiolo a Mendrisio. Al Fox Town, regno dei grandi marchi del fashion style in versione risparmio.
Ieri sono scattati i saldi ufficiali, con sconti elevatissimi. E un’autentica valanga di auto si è abbattuta sull’outlet del Sottoceneri. Affari a gonfie vele per i 160 store ticinesi. E nessuno, a quanto sembra, si è spaventato o perso d’animo per le lunghissime code in autostrada.
Oggi e domani si replica ed è alquanto facile prevedere che il Fox Town sarà terra di conquista per gli appassionati delle grandi firme. Una migrazione che penalizza in modo evidente le boutique comasche, costrette ad aspettare ancora 7 giorni per iniziare le promozioni di fine stagione. D’altronde, la guerra commerciale italo-ticinese non si ferma mai.
Da una parte la moda. Dall’altra la spesa.

Nella foto:
Il Fox Town ha aperto ieri le vendite promozionali con sconti giganteschi. Migliaia di auto in coda già nel primo giorno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.