Ciclo di ferro per gli azzurri. Il via domenica ad Alessandria

calcio como partita Como-Giana 2-1

Ottavo posto in classifica, sempre in zona playoff. L’ultimo turno di serie C ha regalato un sorriso al Como, con la vittoria interna contro la Giana Erminio e una posizione tutto sommato positiva in graduatoria.
In calendario è ora previsto uno scontro decisamente appassionante, domenica prossima ad Alessandria, contro la formazione piemontese che attualmente occupa il secondo posto. Match che segna l’inizio di una serie di sfide tutt’altro che abbordabili. La settimana successiva, il 20 ottobre, allo stadio Sinigaglia arriverà infatti il Pontedera, rivelazione del girone A. La compagine toscana è infatti quarta ed è reduce proprio dall’affermazione di domenica allo stadio Moccagatta con l’Alessandria, un secco 2-0.
Poi, nell’infrasettimanale del giorno 23, azzurri in trasferta sul terreno della Carrarese, ora sesta, una delle formazioni che mister Marco Banchini considera fra le più accreditate per un campionato di vertice. Poi, la domenica dopo allo stadio Sinigaglia, il derby con il Lecco, sempre una gara particolare, che non si presta ad un pronostico. In questo momento quella bluceleste è una delle peggiori squadre del campionato, con il terzultimo posto e un cambio d’allenatore che non è servito. L’arrivo di Gaetano D’Agostino al posto di Marco Gaburro non ha dato risultati: il Lecco è stato sconfitto in trasferta per 1-0 dalla Pro Patria.
Un ciclo di match impegnativo, prima delle ultime giornate del girone d’andata, che si concluderà il 15 dicembre con la partita casalinga con l’AlbinoLeffe.
I lariani, come detto, sono reduci dalla vittoria interna contro la Giana Erminio. Per il Como il ritorno al successo dopo due le affermazioni iniziali ottenute con la Pergolettese e il Gozzano, seguite da due sconfitte (Monza e Renate) e tre pareggi (Pistoiese, Arezzo e Olbia). Una affermazione sofferta, visto che gli ospiti erano andati in vantaggio, con gli azzurri di Banchini che hanno poi ribaltato la situazione a loro favore chiudendo avanti per 2-1 grazie alle reti di Alessio Iovine e Luca Miracoli.
«Dovevamo vincere per dimostrare di essere la squadra che non vuole fare un campionato banale – ha detto il tecnico alla fine – Siamo andati sotto in maniera immeritata, ma abbiamo dimostrato di avere carattere. Ad Alessandria domenica prossima dovremo andare a dimostrare di avere gli attributi e le idee chiare».
«Questo è un successo che cambia l’inerzia del campionato del Como – ha concluso l’allenatore – Abbiamo dato prova di compattezza e abbiamo fatto girare il match a nostro favore in una fase di estrema difficoltà. Abbiamo voluto conquistare i tre punti a tutti i costi e ci siamo riusciti».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.