Cimitero di Lora, contestato il cantiere: ridotti i parcheggi, paletti e spartitraffico rendono le manovre impossibili

Cimitero di Lora

Cimitero di Lora, il cantiere non è ancora terminato, ma i primi interventi non convincono certo i cittadini che hanno sollevato più di una perplessità e chiedono chiarimenti al Comune. Numerose le segnalazioni arrivate in redazione per i paletti posizionati fuori dal camposanto e per il conseguente ridimensionamento dei posti auto, quasi dimezzati.
Oggi chi deve portare un anziano al cimitero, oppure semplicemente scaricare dei fiori dall’auto, deve essere fortunato e trovare uno spazio libero. Sono meno di una decina i posti attualmente a disposizione. Tra poco più di due settimane, con la festa di Ognissanti e la commemorazione dei defunti, la viabilità potrebbe risentirne.
Inevitabilmente la protesta passa anche dai social network con numerosi commenti sulla pagina Facebook “Sei di Lora se”.
In mezzo alla strada, nelle scorse ore è stato inoltre realizzato un nuovo spartitraffico. Un modo per limitare la velocità dei mezzi in transito a tutela dei pedoni, ma tra il manufatto e i paletti davanti al cimitero l’area di manovra ora è minima. Proprio davanti all’ingresso del cimitero c’è inoltre un posto auto per i disabili. Stallo che con ogni probabilità sarà spostato, altrimenti in quella posizione sarebbe inutilizzabile. Oltre alla riduzione dei parcheggi vengono segnalati disagi per i bus, che a volte non riesce a posizionarsi negli spazi previsti, fermando il traffico.
Dall’esterno all’interno, la situazione non migliora. Tra gradini e pavimentazione trascurata, raggiungere alcune aree del cimitero diventa davvero un’impresa. Il Comune risponde e apre al dialogo con i cittadini.
«È vero che in molti percepiscono meno posti auto ma di fatto li abbiamo regolamentati, perché dal lato della fermata del bus non esistevano neppure prima, ma tutti lasciavano l’auto lo stesso» spiega l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Como, Vincenzo Bella.
«L’intervento nasce dall’esigenza di mettere in sicurezza l’attraversamento pedonale e il camminamento che costeggia il cimitero, ora bisogna decidere che cosa fare. Facciamo tutti un sacrificio per garantire maggiore sicurezza o lasciamo le cose nel caos?» si chiede Bella.
Sui disagi legati alla possibilità di fermarsi per far scendere dall’auto le persone anziane l’assessore conferma che si potranno fare delle valutazioni ed eventualmente potranno essere disposte modifiche. A breve Bella incontrerà gli uffici. Il posto auto per i disabili sarà spostato. Mentre per la manovra dei carri funebri verrà utilizzata la piazzola del bus.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.