Cina, ‘bullismo’ Usa su TikTok e WeChat

'Se non tornerà indietro possibili contromisure'

(ANSA) – SHANGAI, 19 SET – La Cina ha accusato gli Stati Uniti di "bullismo" e ha suggerito che potrebbe prendere non meglio specificate "contromisure" dopo il divieto di scaricare le app cinesi TikTok e WeChat imposto da Washington a partire da domani. "La Cina esorta gli Stati Uniti ad abbandonare il bullismo e a cessare le sue azioni illecite", afferma il Ministero del Commercio cinese. "Se gli Stati Uniti insisteranno su questa strada, la Cina adotterà le misure necessarie a salvaguardare risolutamente i diritti e gli interessi legittimi delle società cinesi".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.