«Cinghiali e maiali maltrattati»: 48enne a processo

tribinale como palazzo di giustizia

Si è opposta al decreto penale di condanna, che era stato quantificato in 6mila euro. Ha accettato di difendersi dalle accuse in aula, nell’ambito di un pubblico dibattimento. È così iniziato ieri, di fronte al giudice monocratico del Tribunale di Como, Alessandra Mariconti, il processo a carico di una 48enne di Carimate, accusata di maltrattamento di animali e anche dello smaltimento (non a norma di legge) di carcasse di animali, tra cui quella di una capra. La vicenda è quella che aveva riguardato due accessi successivi dei carabinieri forestali nelle fattorie di una Onlus ad Appiano Gentile e a Fenegrò.
I militari, nel primo caso (l’accesso risale all’agosto del 2017) trovarono 5 cinghiali in 20 metri quadrati di spazio, in un recinto ritenuto non compatibile con la loro natura.
Le contestazioni riguardarono anche 4 maiali vietnamiti collocati in un recinto ritenuto essere senza protezioni dal sole. Animali che per la forestale erano anche denutriti.
In un secondo accesso a Fenegrò, nel novembre dello stesso anno, i militari trovarono altri 19 maiali senza un adeguato ricovero. La presidente della Onlus era la 48enne di Carimate che ha sempre contestato le accuse che le sono state rivolte in questi anni, decidendo come detto di opporsi al decreto penale di condanna e di “sfidare” l’aula in un processo pubblico. La prima udienza si è tenuta ieri mattina nel palazzo di giustizia di Como. In aula sono sfilati prima i militari dei carabinieri forestali che eseguirono l’intervento (gli animali furono poi affidati ad altre strutture), poi sono comparsi cinque volontari che frequentavano le strutture di Appiano Gentile di Fenegrò. Il processo è infine stato rinviato. Nella prossima udienza in aula si siederanno altri volontari e il veterinario.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.