Cinquanta sub puliscono i fondali del Lago di Como

La presentazione dell'iniziativa questa mattina a Como. Da sinistra: Guido Rognoni, Marco Galli, Alessandro Piovani e Giorgio Tognocchi
La presentazione dell’iniziativa questa mattina a Como. Da sinistra: Guido Rognoni, Marco Galli, Alessandro Piovani e Giorgio Tognocchi

I rifiuti e in particolare la plastica non inquinano soltanto il mare.

Anche nel lago finiscono materiali di ogni tipo. Materiali che adesso offrono lo spunto per un’iniziativa di difesa dell’ambiente.

Una decina di associazioni cittadine si è data appuntamento domenica mattina alla darsena di Villa Geno per una pulizia straordinaria dei fondali.

La manifestazione è stata intitolata Difendiamo il Lario!

Una cinquantina di sub si immergeranno nel lago tra i 5 e i 10 metri di profondità nella fascia compresa tra largo Ramelli e Villa Geno per recuperare i rifiuti gettati nel fondale.

Il ritrovo è in programma alle 8,30 alla darsena, le operazioni di pulizia dalle 9 fino circa alle 11,30. A mezzogiorno appuntamento aperto a tutti nel salone della darsena, dove l’associazione Proteus spiegherà in quale stato di salute si trova il Lago di Como . Alle 13 si termina con un aperitivo con il ringraziamento a tutti i partecipanti.

Partecipano: Como Sub, Circolo Annje Bonnje, Centro Sub Nettuno, Como Nuoto, Diving Center Como, AKC Associazione Kayak Como, A.na.co.n.d.a Como, Dna Sub Academy, Proteus, Soccorso Comasco Onlus.

I rifiuti recuperati saranno smaltiti Aprica.

Durante la pulizia alcuni sub scatteranno foto sott’acqua per documentare le condizioni del lago.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.