Cinque scultori in scena in viale Lecco

Tablinum Cultural Management torna ad indagare le declinazioni dell’arte attraverso “Le Cinque Anime della Scultura”. Da sabato 6 a domenica 21 ottobre 2018, nello spazio espositivo Officinacento5, v.le Lecco 105 Como, si terrà la
quinta edizione della rassegna. Il concetto curatoriale da cui scaturisce tale rassegna è legato alla simbologia artistico – estetica del numero cinque: simbolo di una mente polimorfa, in costante mutamento, che ci spinge ad utilizzare ogni nostra competenza esteriore e interiore per raggiungere un’aliquid. Una simbologia intensa che permea tutto il percorso espositivo: armonia e contrasto, ricerca e sublimazione, si fondono in questo percorso espositivo ed emozionale che si concretizza in cinque diverse anime d’artista. La scultura riunisce in sé il concreto tentativo di plasmare il mondo che ci circonda e allo stesso tempo di infondere ad esso le suggestioni che s’imprimono con maggiore forza nell’animo umano. Un’interpretazione in cui l’artista si trasforma in medium privilegiato.  Gli artisti che esporranno sono Alexis Silk, Michal Jackowski, Esin Çakır, Cecilia Martin Birsa e il comasco Pantaleo Creti (nella foto, un suo lavoro).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.