Città dei Balocchi, sulla “trasparenza” si compattano maggioranza e opposizione. Il sindaco: «Si rispetti la delibera del consiglio»

casette città dei balocchi

Tutti d’accordo, in nome della trasparenza. Maggioranza e opposizione su questa questione hanno deciso di remare nella stessa direzione.
La questione, ricordiamo, è stata più volte dibattuta su queste colonne, anche con veemenza da parte del consigliere comunale Alessandro Rapinese, capogruppo dell’omonima lista civica. Due mesi dopo la chiusura della manifestazione, gli organizzatori della Città dei Balocchi avrebbero dovuto fornire un dettagliato rendiconto delle entrate e uscite dell’evento. Documento recapitato entro i termini, ma giudicato anche dall’assessore all’Urbanistica e al Commercio, Marco Butti, «insufficiente e lacunoso» all’interno di una mail inviata dal rappresentante della giunta al Consorzio Como Turistica, che da 25 anni organizza l’evento di Natale nel capoluogo. Butti ha chiesto «approfondimenti e delucidazioni» su alcune voci del bilancio che indicavano in modo molto generico entrate o capitoli di spesa.
«Abbiamo chiesto in particolare più informazioni sulle voci di costo – ha spiegato l’altro giorno l’assessore Butti – Rispetto agli anni scorsi, il bilancio è più ampio, nelle uscite ci sono 17 voci rispetto alle 8 di prima, ma mancano le specifiche. Voglio tuttavia sottolineare come, al contrario di quanto detto da qualche giullare, quest’anno gli organizzatori della kermesse abbiano pagato 75mila euro di tassa per l’utilizzo del suolo pubblico».
Alle richieste di maggiore trasparenza sui conti sollevate prima da Rapinese e poi da Butti, si sono immediatamente unite le voci del Movimento Cinque Stelle, con Fabio Aleotti, di Civitas, con l’ex assessore Bruno Magatti, e del Pd, con il segretario cittadino Tommaso Legnani.
Se non bastasse, ieri è giunto anche il pensiero del sindaco in materia. «Confermo la necessità di aderire compiutamente alle prescrizioni di quanto stabilito dalla delibera del consiglio comunale – sottolinea Mario Landriscina – Avevo subito confermato anche all’assessore Butti le mie indicazioni in tal senso».
Pensiero sottoscritto anche dal capogruppo di Svolta Civica, Vittorio Nessi: «Reputiamo ragionevole la richiesta avanzata dall’assessore Butti. Un maggior dettaglio nella rendicontazione da parte degli organizzatori è sicuramente auspicabile».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.